Salta l’IVA agevolata sugli e-book

Il Consiglio dei Ministri ha bocciato la norma che prevedeva l’abbassamento dell’IVA al 10% per gli e-book, questo nonostante fosse stata inserita nero su bianco nella bozza del decreto legge per la tutela e lo sviluppo del patrimonio culturale. Tale decreto è stato comunque approvato da Renzi, che però ha preferito eliminare per il momento ogni riferimento all’IVA agevolata sugli e-book. Le motivazioni di questa scelta sembrano essere solo di ordine politico.


Le motivazioni di questa scelta sembrano essere solo di ordine politico. L’abbassamento dell’IVA, avrebbe fatto scattare nei confronti del nostro Bel Paese una procedura di infrazione da parte dell’Unione Europea. Bruxelles ha infatti stabilito quali possano essere i beni e i servizi su cui è possibile applicare un’IVA agevolata e i nostri amati e-book non rientrano in questa categoria essendo parificati a prodotti elettronici.
L’esecutivo di Renzi non avalla l’abbassamento dell’IVA sugli e-book dal 22% al 10%, ma assicurano che il tema sarà comunque portato in sede europea.
Please follow and like us:

Commenti Facebook

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *