Spazio Esordienti dedicato a… Arianna Vitti

Buongiorno amici, oggi vi parliamo di Arianna Vitti.

Di sé racconta: sono nata a San Pietro V.co il 4 gennaio 1994, ho 20 anni, ma in questo caso l’età per scrivere non conta… Coltivo fin da sempre questa passione, ma solo ora riesco a darle pienamente sfogo. Tutti pensano che scrivere sia facile. Nessuno ti vede, nessuno ti sente, se sei fortunato qualcuno un giorno ti leggerà… E così China sulla mia scrivania, la penna nella mano destra, mi perdo nella possibilità del foglio bianco che ho davanti… Tutto è cominciato per colpa di certi libri, e di certi loro scrittori. Leggevo, mi appassionavo e mi chiedevo come avessero fatto loro, lontani nel tempo, a spiegare meglio di me cosa provavo, ciò che sentivo. Allora ho pensato che scrivere dovesse essere una cosa meravigliosa, ho cominciato a proiettarmi dentro questi fogli e a usare una penna per dire quello che sono. So di essere una dilettante alle prime armi, ma scrivendo mi sento libera, è come se potessi respirare stando sott’acqua. Scrivo perché dentro di me c’è una porta, e quando non scrivo penso e viaggio con la mente.


Il libro:


Sentimenti così forti da renderti schiava di passioni che ti travolgono l’anima, come un uragano che travolge tutto ciò che incontra. Sofia una ragazza apparentemente tranquilla si ritrova a vivere una storia d’amore appena nata con Filippo, da questa storia imparerà solo che l’amore è una delusione e che lui non ha mai amato davvero. Il viaggio a Parigi, la città magica che lei ha sempre sognato, la spingerà oltre i suoi limiti, lavorerà presso una nota rivista parigina e le sembrerà di aver ritrovato la serenità, quando il destino le farà incontrare l’uomo che sconvolgerà per sempre il suo mondo, quello sguardo le toccherà il cuore e quel sentimento che proverà le sfiorerà l’anima, perché due anime se si appartengono non sono destinate a restare lontane. Ci si può innamorare solo una volta nella vita, ed è quello l’amore che dura per sempre.



Please follow and like us:
Tweet 187

Commenti Facebook

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *