Recensione “L’uomo delle nuvole” di Mathias Malzieu

“In cosa siamo disposti a trasformarci per amore?”

A mio avviso questo è un altro piccolo e delicato capolavoro di Mathias Malzieu.
L’amore, quello di questo autore, è un’arte meravigliosa in tutte le sue sfaccettature.
Riesce sempre a colpire e affondare il cumolo di negatività che gravita nello spaziotempo delle nostre ferite, lasciandoci una piacevole sensazione di cotone morbido e leggerezza.

Un’altra narrazione che ci apre le porte ai suoi mondi incantati, seppur contornati da realtà e limitati da difficoltà, in cui troviamo personaggi che percorrono costantemente il filo della convinzione di essere insignificanti e, invece, si scoprono speciali.
Questa volta la distanza fra cielo e terra diventa insopportabile. La voglia di volare è un bisogno così vitale che Mr. Cloudman, ne combina di tutti i colori.

“Comunque, il mio scopo non è mai stato quello di cadere. A me interessa il breve istante, epico ma assurdo, che lo precede: spiccare il volo.”

Se questa frase vi sembra insignificante, non avete capito un tubo di niente. Al di là del libro, questa piccola verità dovrebbe essere applicata alle cose e alle persone che nella vita più vi stanno a cuore.
Una metafora sorprendente, questo libro. E non è l’unica.

Come sempre quando leggo le storie di Malzieu, mi rendo conto che non solo si affrontano temi importanti, ma lo si fa con ironia e delicatezza. È una forza centrifuga. Tutto quello che viene raccontato regala sorrisi, momenti di commozione e sorpresa.

Ci sono delle cose che non posso spiegarvi perché vi toglierei il piacere della lettura ma voglio dirvi che questo libro è anche una sorta di agguato a un certo tipo di paura. Quella che sta dietro agli angoli e ci sorprende durante il cammino della nostra vita. Se vogliamo è un modo per scongiurare l’abbandono di noi stessi, ponendoci nuovi estasianti obiettivi. Mr. Cloudman voleva volare e non avrebbe potuto fare altro nella vita se non quello, aveva solo bisogno della batosta, delle ali giuste, della convinzione che precede il volo e dell’amore capace di spianargli la strada.

“Divento l’incendio di ogni emozione. Le lacrime fanno cortocircuito con le risate, il sorriso trema nell’attesa del prossimo assalto emotivo.”
In qualche modo come vedete l’amore c’entra sempre. Non possiamo farne a meno.
Ricordatevi che la parte migliore è quella che viene dopo il salto e che precede la caduta.
(La Books Hunter Jessica)

Titolo: L’uomo delle nuvole
Autore: Mathias Malzieu
Editore: Feltrinelli
Genere: Romanzo
Uscita: maggio 2013
Pagine: 144
Prezzo (cartaceo): € 14,00
ISBN: 9788807030444

Trama:
Tom Cloudman sogna di volare, la volta celeste è per lui un richiamo irresistibile, gli uccelli lo ipnotizzano. Per questo, diventa il peggior acrobata del mondo. Con le sue peripezie involontariamente comiche, a bordo di uno strabiliante marchingegno, si lancia da altezze vertiginose, attirando folle di curiosi. Ferite e contusioni non lo spaventano né lo frenano. Un giorno, all’ennesimo incidente, Tom finisce in ospedale, dove gli scoprono un male incurabile. Tutto sembra irrimediabilmente compromesso, quando, all’improvviso, a illuminare questa nuova vita appare un’affascinante creatura: metà donna metà uccello, intrigante e seducente, gli proporrà un patto. Se Tom si unirà a lei, abbandonandosi a un’estrema metamorfosi in riva al cielo, potrà salvarsi. Piume lievi ed evanescenti, magiche ascensioni nelle notti stellate e una macchina capace di catturare i sogni muovono un universo fiabesco in cui l’amicizia e soprattutto l’amore possono sconfiggere anche le situazioni più tragiche. Con onirica levità e fervida immaginazione, Mathias Malzieu ci invita a rompere le catene della razionalità, a guardare lontano, a guardare in alto.

L’autore:
Mathias Malzieu, nato a Montpellier nel 1974, è cantante e scrittore, leader dei Dionysos, uno dei migliori gruppi rock francesi. Vive a Parigi. Con Feltrinelli ha pubblicato il bestseller internazionale La meccanica del cuore (2012), adattato poi al cinema d’animazione dallo stesso Malzieu e da Stéphane Berla, L’uomo delle nuvole(2013) e Il bacio più breve della storia (2015).
Please follow and like us:
Tweet 20

Commenti Facebook

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *