Prossime Uscite: Malala Yousafzai: la sua vita raccontata e illustrata nel nuovo libro Garzanti

In uscita il 16 novembre 2017, il libro illustrato di sulla storia di Malala

La vera storia di una ragazza e del suo desiderio di cambiare il mondo.

Quando Malala era solo una bambina e viveva in Pakistan, aveva un sogno: possedere una matita magica. Avrebbe voluto usarla per…
…disegnare una serratura sulla porta della cameretta e non far entrare i suoi fratelli.
…fermare il tempo e poter dormire un’ora in più ogni mattina.
…cancellare il cattivo odore dell’immondizia vicino a casa.
Ma mentre Malala cresceva, il mondo attorno a lei cambiava, proprio come i suoi desideri. Il suo diritto di frequentare la scuola era minacciato solo perché era una ragazza. E così, anziché una matita magica, Malala decise di prenderne in mano una vera. Da sola, nella sua cameretta, cominciò a raccontare le TitoloLa matita magica di Malala
sfide che affrontava ogni giorno. Ben presto le sue parole fecero il giro del mondo, e i suoi desideri iniziarono ad avverarsi.

Malala Yousafzai, eroina internazionale, attivista per l’istruzione e la più giovane vincitrice di sempre del premio Nobel per la Pace, narra la sua straordinaria storia di ragazza cresciuta in una regione martoriata dalla guerra, eppure sempre capace di scorgere ovunque la magia della speranza.

Titolo: La matita magica di Malala

Autore: Malala Yousafzai
Editore: Garzanti
Pagine: 48
Prezzo di copertina: € 18,50
Uscita: 16 novembre 2017
ISBN: 9788811676355


Malala Yousafzai inizia la sua campagna per l’istruzione delle ragazze a dieci anni, quando la valle dello Swat viene attaccata dai terroristi e l’accesso alle scuole è seriamente minacciato. Nel 2009 inizia a scrivere della vita sotto il regime talebano in un blog in lingua urdu della BBC, e prende parte a un documentario del «New York Times» sull’istruzione in Pakistan. Nell’ottobre del 2012, Malala diventa un obiettivo dei talebani e viene colpita mentre torna a casa da scuola. Riesce a sopravvivere e adesso continua la sua campagna per l’istruzione.
Nel 2011, come riconoscimento per il suo impegno, viene candidata all’International Children’s Peace Prize e vince in Pakistan il primo National Youth Peace Prize. È la più giovane vincitrice del premio Nobel per la pace e ha ricevuto numerosi altri riconoscimenti, tra cui l’International Children’s Peace Prize (2013), il Sakharov Prize per la libertà di pensiero e l’Amnesty International Ambassador of Coscience Award.
Malala risiede oggi a Birmingham, in Inghilterra, e continua la sua battaglia attraverso il Malala Fund (www.malala.org), organizzazione non-profit che raccoglie fondi per programmi educativi in tutto il mondo.

Articoli correlati:

Please follow and like us:
Tweet 187

Commenti Facebook

Rispondi