Harry Potter: The Exhibition, la mostra italiana è agli sgoccioli. Noi l’abbiamo visitata per voi

Sta per concludersi la mostra più importante d’Italia dedicata al mondo di Harry Potter, esposizione ospitata dalla Fabbrica del Vapore a Milano, dal 12 maggio al 9 settembre.

Harry Potter: The Exhibition
Harry Potter: The Exhibition è imperdibile per i fans del maghetto più famoso del mondo: 1600 mq in cui perdersi tra ricostruzioni di locations, costumi artigianali autentici, oggetti di scena utilizzati nelle riprese dei film.
Noi di Books Hunters Blog l’abbiamo visitata per voi. Ecco qualche foto di ciò che abbiamo visto…

Come impongono le regole di Hogwarts, all’ingresso si viene smistati nelle proprie Case dal Cappello Parlante:

Il Cappello Parlante – Harry Potter
Le Case: Grifondoro, Tassorosso, Corvonero, Serpeverde
La Pietra Filosofale 
Le divise del Quidditch
Ai visitatori è data la possibilità di lanciare la Pluffa e provare a centrare i famosi cerchi del Quidditch.
Manici di scopa, comprese le Nimbus
Lo studio del Professor Allock
Folletto della Cornovaglia
Nella capanna di Hagrid ci si può sedere sulla sua poltrona gigante, rigorosamente autentica:
Capanna di Hagrid
Uovo del drago Norberto
Non potevano mancare i dolci: caramelle tutti i gusti più uno, cioccorane, burrobirra & Co.:
I dolci del mondo Potter
Laboratorio di erbologia
Nel laboratorio di erbologia della professoressa Sprite, si rinvasano le mandragole:
Mandragole urlanti
Fierobecco, le zucche e il boia
Fanny – La fenice
Dobby
Il Molliccio
Il Libro Mostro dei Mostri

La Coppa Tremaghi

Si entra poi nel vivo della sezione oscura del mondo di Harry Potter:

Le Regole della professoressa Umbridge (il personaggio più odiato dai fans di Harry Potter)
“Non devo dire bugie”, l’incantesimo della Umbridge contro Harry Potter
I Mangiamorte ricercati
Le bacchette dei Mangiamorte e di Voldemort
Voldemort
L’Angelo della Morte

I Doni della Morte

Gli Horcrux

Non è superfluo dire che l’emozione è profonda di fronte a tanta bellezza, e pensare che gli oggetti che si hanno davanti sono quelli utilizzati sui set crea una grande suggestione.

Un viaggio incantevole per immeggersi nei luoghi e nel tempo di una tra le storie più famose al mondo.

(Books Hunters Blog)

Please follow and like us:
Tweet 187

Commenti Facebook

Rispondi