Libri al cinema: sareste disposti a vivere nell’ombra del vostro partner? È da ieri al cinema “The wife”, il film tratto dall’omonimo romanzo di Meg Wolitzer

Un premio Nobel per la Letteratura, un uomo che ne è il destinatario, una moglie che vive nell’ombra, un giornalista che indaga: questi gli ingredienti di The wife, vivere nell’ombra, il film con Glenn Close da ieri nelle sale italiane, tratto dall’omonimo romanzo di Meg Wolitzer.

L’autrice racconta la storia di una donna che sceglie di non piegarsi. Una donna che trova dentro di sé la spinta al cambiamento e alla riconquista della libertà che le permetterà di tornare a essere sé stessa senza compromessi.

“The wife. Vivere nell’ombra” di Meg Wolitzer – Garzanti
Titolo: The wife. Vivere nell’ombra
Autrice: Meg Wolitzer
Editore: Garzanti
Pagine: 237
Prezzo di copertina: € 17,90 – ebook € 9,99
Uscita: 13 settembre 2018
EAN: 9788811604501
Su un volo di prima classe per Helsinki siedono, una accanto all’altro, Joan Castleman e suo marito Joe. Lui, scrittore di fama internazionale, sta per ricevere un prestigioso premio letterario, agognato per anni, e lei, come sempre, è al suo fianco. Ma in alta quota si può osservare il mondo da una prospettiva insolita e Joan, incapace di condividere la gioiosa trepidazione del marito, si scopre a soppesare ogni dettaglio del loro matrimonio. E a decidere come e quando lasciarlo. Per lei non è un passo facile, né una decisione presa a cuor leggero, ma una scelta ponderata che rimette in discussione un’esistenza intera. La sua. Sente che ormai non ha più senso aspettare. Ha passato troppo tempo a recitare il ruolo della moglie impeccabile, accomodante e mai contrariata. Sempre pronta a restare nell’ombra, lontano dai riflettori. Ad abdicare al proprio talento letterario per non oscurare la fama del marito. Disposta persino a chiudere un occhio sulle piccole trasgressioni di un uomo che ha fatto della propria realizzazione personale la sua unica ragione di vita. Ma ora, dopo più di quarant’anni in cui ha preferito restare in silenzio, Joan sa di dover trovare il coraggio per affrontare la verità e condividerla con il mondo. È il solo modo per ricominciare. Perché non esistono matrimoni perfetti, senza sbavature. Perché se dietro ogni grande uomo si nasconde una grande donna, dietro una vita di rinunce e disillusioni si nascondono segreti che, forse, è meglio restino tali.
Con stile inconfondibile, l’autrice di La stagione delle cattive madri torna con un romanzo arguto che la critica internazionale ha definito necessario e imprescindibile, ora un grande film interpretato da Jonathan Pryce e dalla candidata all’Oscar Glenn Close e sceneggiato dalla pluripremiata Jane Anderson. 

«”The Wife – Vivere nell’ombra” è un ritratto femminista vero e sconvolgente che non vi lascerà indifferenti» 
The New York Times

«Un romanzo indimenticabile sul prezzo dell’amore e della fama»
Los Angeles Times

Meg Wolitzer
Meg Wolitzer vive a New York con la sua famiglia. È autrice di numerosi romanzi, tra i quali: La stagione delle cattive madri, La città delle ribelli, Quando tutto era possibile, Quello che non sai di me.
Please follow and like us:
Tweet 187

Commenti Facebook

Rispondi