Dopo il successo di Il peso dei segreti, in libreria “Nel cuore di Yamato” di Aki Shimazaki

Dopo Il peso dei segreti, un libro di successo del 2016, è in libreria “Nel cuore di Yamato”. Lei è Aki Shimazaki.

Vediamo nel dettaglio questa nuovo lavoro di Aki Shimazaki, targato Feltrinelli Editore.

Titolo: Nel cuore di Yamato
Autrice: Aki Shimazaki
Editore: Feltrinelli
Genere: Narrativa
Cartaceo: € 19,50 Ebook: € 9,99
Pagine: 416
Uscita: 8 novembre 2018

Cinque personaggi prendono la parola per raccontare le proprie vicende, che spaziando in epoche diverse e intrecciandosi offrono un lucido spaccato della storia politica ed economica del Giappone dal dopoguerra in poi.

La logica del lavoro e il ferreo rispetto delle regole condizionano la vita privata e sentimentale dei personaggi.

La posizione sociale pesa sulle scelte personali e stabilisce le sorti degli individui attraverso matrimoni combinati, trasferimenti improvvisi sul lavoro, in una lotta tra l’affermazione della libertà e l’accettazione passiva.

Sullo sfondo, misteriosi segreti – sull’epoca delle deportazioni in Siberia, su sconvenienti scelte sessuali, su dolorosi suicidi – determinano i rapporti umani.

Sovrano regna l’amore nella sua complessità e nelle sue varie ramificazioni.

Il lettore viene così condotto nel cuore del paese e scopre la cerimonia del tè, gli haiku, le canzoni arcaiche, un sistema scolastico rigoroso con i suoi juku e i suoi teijisei.

Vedi anche l’autore Haruki Murakami

Aki Shimazaki è nata a Gifu, in Giappone, nel 1954, ma vive a Montréal, in Canada, dal 1991. I suoi libri sono tradotti in inglese, giapponese, serbo, tedesco, russo e ungherese.

È autrice della pentalogia Il peso dei segreti (Feltrinelli, 2016), con cui si è aggiudicata il Prix du Gouverneur-Général nel 2005, di un secondo ciclo romanzesco composto da cinque romanzi intitolato Nel cuore di Yamato (Feltrinelli, 2018) e nel 2015 ha dato inizio a un terzo ciclo con Azami.

Tra i suoi scrittori di riferimento ci sono Margherite Duras, Osamu Dazai e Agota Kristof.

Please follow and like us:
Tweet 187

Commenti Facebook

Rispondi