Serotonina: appena uscito è già nella top ten dei bestseller

Era uno tra i titoli più attesi di questo 2019 e le vendite confermano il suo successo. È in libreria, per La nave di Teseo, Serotonina, il capolavoro di Michel Houellebecq.

Serrato, lirico, a tratti umoristico, crudele, chirurgico, profetico. Romanzo d’amore, politico, esistenziale e, soprattutto, radiografia del futuro prossimo che incombe sulle nostre vite.

«Houellebecq sta sempre dalla parte opposta, sbagliata e ingiusta, scorretta, odiosa. Eppure coglie un aspetto della realtà invisibile agli occhi del conformismo prigioniero del perbenismo».

Pierluigi Battista, Corriere della Sera
serotonina

Titolo: Serotonina
Autore: Michel Houellebecq
Editore: La nave di Teseo
Pagine: 332
Prezzo di copertina: € 19,00 – ebook € 9,99
Uscita: 10 gennaio 2019
ISBN: 9788893447393

Serotonina sembra avere tutte le carte in regola per conquistare il grande pubblico

Tra sesso, crisi esistenziale, amore e una lucida rappresentazione della Francia di oggi, prende forma un romanzo articolato. Spesso provocatorio, dominato dalla voce potente del suo narratore, il quarantenne Florent-Claude Labrouste. – Francesca Barbalace (IBS)

Florent-Claude Labrouste è un quarantaseienne funzionario del ministero dell’Agricoltura. Vive una relazione oramai al tramonto con una torbida donna giapponese, più giovane di lui. Con lei condivide un appartamento in un anonimo grattacielo alla periferia di Parigi.

L’incalzante depressione induce Florent-Claude all’assunzione in dosi sempre più intense di Captorix. Grazie a questa sostanza affronta la vita, un amore perduto che vorrebbe ritrovare, la crisi dell’industria agricola francese che non resiste alla globalizzazione, la deriva della classe media.

Una vitalità rinnovata ogni volta grazie al Captorix, che chiede tuttavia un sacrificio, uno solo, che pochi uomini sarebbero disposti ad accettare.

Michel Houellebecq: a sei anni, viene affidato alla nonna e al collegio, e scoprirà poi il proprio maestro in H.P. Lovecraft («Non partecipo mai a quanto mi circonda, sono sempre fuori posto»). Ha pubblicato numerosi testi. Nel 2015 esce Sottomissione, romanzo ambientato in una ipotetica Francia del 2022, in cui un musulmano vince le elezioni presidenziali, battendo il Fronte Nazionale di Marine Le Pen.

Ti potrebbe interessare anche il nostro articolo “Il ponte d’argilla” di Markus Zusak.

Please follow and like us:

Commenti Facebook

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *