Recensione “L’ora del te – Le (dis)avventure di Alice in Fashionland” di Valentina Schifilliti

Valentina Schifilliti scrive una commedia divertente e attuale, che mi ha conquistata fin dalle prime pagine. Brillante come “Il diavolo veste Prada”, in chiave social e moderna.

Alice, la protagonista, è una giovane donna senza peli sulla lingua, simpatica da morire. A un passo dal brindisi per festeggiare il suo lavoro con l’agognato contratto a tempo indeterminato, riceve una di quelle amare sorprese che ti costringono a rivedere tutto nella tua vita. Abbattuta e sconfitta, inizia a pensare seriamente al suggerimento della sua amica Margherita, Mauro all’anagrafe, che la incoraggia a spingersi verso nuovi orizzonti. Alice ama disegnare e cucire abiti, passione tramandatale dalla strepitosa e modernissima nonna Bice. Da qui l’idea di proporre le proprie creazioni su Instagram.

Sembrerebbe tutto molto semplice: Alice è bravissima a creare outfit e, dopotutto, quali competenze saranno mai richieste per trasformare il proprio profilo Instagram in uno strumento di marketing? Che sbaglio pensare che sia tutto così facile! Alice in verità qualche dubbio ce l’ha, ma alla fine non ha niente da perdere. Ci prova, e come da copione, la svolta non arriva. Quei maledetti contatori di like e follower sembrano inchiodati sempre sugli stessi numeri. Pian piano ne arrivano di nuovi, ma a ritmi tristemente lenti. Finché un giorno… (no, non vi dirò come accade).
Alice ce la farà. Svolterà. Il paese delle meraviglie spalancherà le sue porte e la accoglierà nella sua dimensione fantastica.

Ma vivere qui, avrà un prezzo da pagare.

E forse è proprio quello il momento in cui le persone si guardano dentro e decidono chi essere: saranno quelle disposte a pagarlo questo prezzo o saranno quelle che rinunciano? Saranno quelle che tutti invidiano o quelle che preferiscono tornare coi piedi per terra? E la scelta, badate bene, è tutt’altro che scontata.

Un giorno Alice arrivò ad un bivio sulla strada e vide lo Stregatto sull’albero.
“Che strada devo prendere?” chiese.
La risposta fu una domanda: “Dove vuoi andare?”
“Non lo so”, rispose Alice.
“Allora, – disse lo Stregatto – non ha importanza”.

Alice nel paese delle meraviglie (Lewis Carrol)

L’autrice crea un parallelismo tra la sua Alice in Fashionland e il romanzo classico di Carrol, che emerge in tutto il libro in modo molto naturale, senza fastidiose forzature. E non è l’unica analogia. Alice come Valentina, @larotten su Intagram. Valentina Schifilliti è lei stessa una donna abituata a dire ciò che pensa con schiettezza, senza filtri o abbellimenti da bon ton troppo sofisticato. Non le interessano gli snob e i benpensanti, dice quello che pensa e lo dice come vuole. Questo fa di lei una protagonista dei social autentica, con la sua personalità energica e vera. Una frase che Valentina ha scritto nei ringraziamenti del libro trovo che la rispecchi al meglio:

Grazie a Julia, amica e “collega” di social, colei che mi intima puntualmente di non affrontare certi argomenti sul web e io, altrettanto puntualmente, faccio quello che mi pare.

Valentina Schifilliti

Valentina è così e Alice impara a esserlo sulla sua pelle, attraverso un percorso facile all’apparenza ma in realtà molto complicato: guardarsi dentro, si sa, è un viaggio particolarmente arduo. E una volta arrivati in fondo, e capito chi siamo, si tratta anche di decidere come vogliamo mostrarci in pubblico: siamo disposti a svelarci per come siamo davvero, o sentiamo il bisogno di applicarci dei filtri per apparire come gli altri ci vorrebbero?

Con L’ora del te, Valentina Schifilliti ci regala una storia ironica, spumeggiante, romantica. Un inno all’amicizia, quella vera, agli affetti e all’amore che vince su tutto.

L’ora del te è scritto con uno stile semplice e diretto, con un linguaggio addirittura sfrontato in certi passaggi, che proprio per questo mi ha convinta. Valentina non ha cercato di cambiarsi neanche sotto questo aspetto e questa sua coerenza non può che essere apprezzata.

(La Books Hunter Barbara)

L'ora del te

Titolo: L’ora del te. Le (dis)avventure di Alice in Fashionland
Autore: Valentina Schifilliti
Editore: Giunti
Pagine: 336
Prezzo di copertina: € 14,90
Uscita: 27 marzo 2019
ISBN: 9788809850040

Oltre gli specchi e i filtri di Instagram, una ragazza coraggiosa alla ricerca di sé.

Alice è figlia unica, abituata a darsi da fare “per due”. Non ha mai voluto deludere i genitori e ha un rapporto speciale con nonna Bice, un tempo sarta in un atelier di abiti da sposa, che facevano sognare Alice fin da piccina con il loro tulle e ricami. Così, dopo la laurea, ha trovato Il Posto Fisso che la famiglia si aspettava da lei. Ma quando alla vigilia di Natale anche quella certezza sembra sfumare, Alice capisce che è venuto il momento di seguire davvero la voce del cuore. Sostenuta dal fidanzato Andrea e dalle sue strambe, adorabili amiche, apre così un profilo social attraverso il quale presentare le creazioni sartoriali uniche che realizza in casa, mentre il gatto Marlon fa le fusa. Le cose non decollano, sono in pochi a seguirla, fino a che, improvvisamente, il destino spariglia le carte.

«Alice, ricorda!» diceva sempre nonna Bice. «Il sorriso è il modo più economico e sfavillante di cambiare il tuo look.»

Alice si trova catapultata nel mondo degli influencer, che dominano l’universo del web, suscitatori di like che tintinnano come monete sonanti, maghi capaci di utilizzare i potenti filtri della rete per far sognare i loro follower. Per Alice è davvero l’ingresso in un mondo di “meraviglie”, tanto affascinanti quanto pericolose. Perché il filtro dei social media può essere una droga sottile, che scaccia ogni solitudine ma chiede in cambio di consegnare ogni momento privato alla sua luce accecante… Valentina Schifilliti, per tutti noi @larotten, esordisce nella narrativa con un romanzo romantico e brillante. E ci pone, insieme ai suoi personaggi, domande grandi: qual è il rapporto tra la realtà e la sua narrazione in rete? Siamo consapevoli del potere simbolico ed economico che tutto questo esercita su di noi? E soprattutto: saremo capaci di passare attraverso il grande “specchio” social senza perdere l’autenticità che rende la vita degna di essere vissuta?

Larotten - L'ora del te

Valentina Schifilliti, (Seregno, 1986) è laureata in Criminologia. Dopo anni di lavoro come educatrice nelle carceri e in comunità, nel 2013 apre il profilo Instagram The Rotten Salad. In poco tempo il suo humor e la sua intelligenza conquistano la rete, tanto che oggi sono più di 100.000 i follower che dialogano con lei e seguono con passione le stories di @larotten.

Ti consigliamo anche il nostro articolo “Recensione de Il guardiano della collina di ciliegi, di Franco Faggiani

Please follow and like us:

Commenti Facebook

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *