La notte delle croci e delle morti è il libro di genere pulp di Marco Mazzucchelli e Danilo Oggioni

La notte delle croci e delle morti di Marco Mazzucchelli e Danilo Oggioni, come dicono, racconta con linguaggio crudo e diretto, una storia definita accattivante, ricca di colpi di scena.

La notte delle croci e delle morti racconta un viaggio all’interno di una casa. Un viaggio che diventa un percorso di discesa interiore, soprattutto per uno dei protagonisti, Brando, che nasconde un segreto del quale neanche lui è a conoscenza, e l’uscita da quella casa sarà un walzer di donne, droghe e sangue. Di croci e di morti.

La notte delle croci e delle morti libro

Titolo: La notte delle croci e delle morti
Autore: Marco Mazzucchelli, Danilo Oggioni
Editore: L’Erudita
Genere: Pulp
Cartaceo: € 20,00 / Ebook: € 9,99
Pagine: 185
Uscita: marzo 2019

La sera della semifinale dei mondiali del 2006 Germania – Italia, Luis e Brando sono in macchina diretti ad un concerto metal. All’improvviso Luis fa una deviazione. Decide di comprare dell’erba per la serata e si dirige verso la casa del Toro.

Quella che doveva essere una scappata e fuga si trasforma in un viaggio all’interno della casa, dove sono in atto i preparativi per una grossa festa. I due amici incontreranno svariati personaggi freak e borderline che non vedono l’ora che la festa inizi, con tutte le sue attrazioni animalesche e depravate.

Marco Mazzucchelli è laureato in urbanistica, vive a Saronno (VA). Sino a oggi ha pubblicato racconti per Neo Edizioni, Nazione Indiana, Primo Amore, Rivista Inutile, Critica Impura, Atti Impuri, Crapula Club, Riot Van Magazine, Poetarum Silva, Prospettiva Editrice e Casa Lettrice Malicuvata.

Danilo Oggionni è diplomato in perito aziendale, vive ad Origgio (VA). Dal 2009 si divide tra Sydney e San Paolo e visita per lavoro più di venti paesi sparsi nei cinque continenti; nel marzo del 2015 decide di rientrare in Italia. Suona in una band punk hardcore e questa è la sua prima esperienza letteraria.

Leggi anche “Se questo è un libro” di Elia Giovacchini.

Please follow and like us:
Tweet 187

Rispondi