“M. Il figlio del secolo” di Antonio Scurati e “Addio fantasmi” di Nadia Terranova. Candidati al Premio Strega 2019

Oggi il nostro viaggio di approfondimento si conclude, in attesa che domani venga proclamata la cinquina che accederà alla finale del Premio.

Parliamo quindi di Antonio Scurati, con “M. Il figlio del secolo” e Nadia Terranova, con “Addio fantasmi”.

M il figlio del secolo

Titolo: M. Il figlio del secolo
Autore: Antonio Scurati
Editore: Bompiani
Pagine: 848
Prezzo di copertina: € 24,00
Uscita: 2018
ISBN: 9788845298134

IL PRIMO ROMANZO SUL FASCISMO RACCONTATO ATTRAVERSO BENITO MUSSOLINI.

È un romanzo, sì, ma un romanzo in cui d’inventato non c’è nulla. Al contrario, ogni singolo accadimento, personaggio, dialogo o discorso è storicamente documentato o autorevolmente testimoniato da più di una fonte.

È la storia dell’Italia tra il 1919 e il 1925, dalla fondazione dei Fasci italiani di combattimento al delitto Matteotti, la storia di un Paese che si consegna alla dittatura, la storia di un uomo (M, il figlio del secolo) che rinasce molte volte dalle proprie ceneri.

La storia della Storia che ci ha resi quello che siamo.

«Scurati racconta con dedizione e ostinazione la nascita del fascismo in Italia, non tralasciando nessun dettaglio decisivo alla comprensione della nostra Storia, attenendosi ai fatti documentati e appassionando i lettori per pagine e pagine, come hanno dimostrato le reazioni fin dal primo giorno della sua comparsa nelle librerie. Il racconto corale, con al centro la figura di Benito Mussolini, compie il miracolo di farci comprendere come i fatti prendano consistenza e poi potenza in pochi anni, con la complicità dell’indifferenza e della superficialità di un intero popolo. Nonostante quest’anno tra i candidati al premio Strega siano presenti libri e autori che apprezzo, propongo M. di Antonio Scurati perché è un evento nella letteratura italiana, uno dei romanzi importanti dei nostri anni, che merita per questo non solo di partecipare al Premio Strega ma di vincerlo».

Francesco Piccolo (che ha proposto la candidatura al Premio Strega 2019)
Antonio Scurati - biografia

Antonio Scurati
Ricercatore allo IULM di Milano, coordina il Centro studi sui linguaggi della guerra e della violenza e insegna all’Università di Bergamo Teorie e tecniche del linguaggio televisivo. Editorialista della «Stampa» è anche columnist di «Internazionale». Nel 2005 ha vinto il Campiello con il romanzo Il sopravvissuto. A seguire: La seconda Mezzanotte, Il padre infedele, Il tempo migliore della nostra vita. Nel 2018 esce M. Il figlio del secolo. I suoi libri sono stati tradotti in varie lingue.

Addio fantasmi

Titolo: Addio Fantasmi
Autore: Nadia Terranova
Editore: Einaudi
Pagine: 208
Prezzo di copertina: € 17,00
Uscita: 2018
ISBN: 9788806237455

Una casa tra due mari, il luogo del ritorno.

Dentro quelle stanze si è incagliata l’esistenza di una donna. Che solo riattraversando la propria storia potrà davvero liberarsene. Nadia Terranova racconta l’ossessione di una perdita, quel corpo a corpo con il passato che ci rende tutti dei sopravvissuti, ciascuno alla propria battaglia.

«In questo romanzo emozionante e profondo Nadia Terranova torna nella sua città natale e nella casa messinese della sua infanzia alla ricerca di tracce della figura paterna che si è come volatilizzata. Il padre è scomparso: con ogni probabilità è morto tanti anni prima, ma il suo corpo non è mai stato trovato. E non c’è funerale possibile per un morto che forse non è morto.

Nadia Terranova torna a Messina perché attraverso gli oggetti della sua infanzia, gli odori e i colori della sua città, l’atmosfera della casa che la madre ha deciso di mettere in vendita, può finalmente fare i conti con se stessa e con il fantasma di un padre che non c’è più. E mettere a punto, nel tratto di mare che separa Scilla e Cariddi, la cerimonia degli addii indispensabile per continuare a vivere dopo aver portato a termine il lutto».

Pierluigi Battista (che ha proposto la candidatura al Premio Strega 2019)
Nadia Terranova biografia

Nadia Terranova è nata a Messina nel 1978 e vive a Roma. Ha pubblicato cinque libri per ragazzi tra cui Bruno il bambino che imparò a volare e Le nuvole per terra. Ha esordito nel romanzo nel 2015 con Gli anni al contrario, storia d’amore di due ragazzi tra il 1977 e il 1989, definito da Roberto Saviano uno dei libri del 2015 e vincitore di numerosi premi. Collabora con diverse riviste. È tradotta in Francia, Spagna, Messico, Polonia e Lituania.

Ti potrebbero interessare anche i nostri articoli:
Città irreale di Cristina Marconi
Lux di Eleonora Marangoni
Il Risolutore di Pier Paolo Giannubilo
La straniera di Claudia Durastanti
Fedeltà di Marco Missiroli
Di chi è questo cuore di Mauro Covacich
Il rumore del mondo di Benedetta Cibrario, 
Quella metà di noi di Paola Cereda“ 
Nero Anans di Valerio Aiolli

Please follow and like us:

Commenti Facebook

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *