“Évelyne” di Marco Scardigli e “Come una famiglia” di Giampaolo Simi, candidati al Premio Bancarella 2019

Parliamo di Premio Bancarella 2019, con un approfondimento sui sei libri che accedono alla finalissima del 21 luglio a Pontremoli (MS).

Oggi ci occupiamo dei romanzi di Marco Scardigli (Évelyne, il mistero della donna francese – Edizioni Interlinea) e Giampaolo Simi (Come una famiglia – Sellerio).

Évelyne - Cover

Titolo: Evelyn
Autore: Marco Scardigli
Editore: Interlinea
Pagine: 309
Prezzo di copertina: € 15,00
Uscita: 24 settembre 2018
ISBN: 9788868571764

In piena Belle Époque in un albergo di Novara arriva una donna francese così affascinante da diventare l’oggetto delle attenzioni di tutti i viveur della città.

Sarebbe solo materia di pettegolezzo, se non fosse che la sua presenza coincide con una sequenza di eventi via via più misteriosi e tragici. Quando, nel fossato del castello, viene trovato il corpo di una giovane terribilmente sfigurata, i giornali si buttano con avidità sulla vicenda, che sembra ricalcare quella londinese di Jack lo Squartatore. Sul caso indaga il commissario Marchini, ma verranno coinvolti anche il suo amico, il maggiore Stoffel, e Tina, la donna amata da entrambi. E sarà un’avventura che cambierà del tutto le loro vite.

Marco Scardigli - biografia

Marco Scardigli
È nato, vive e lavora a Novara. Storico militare. Oltre che di storia e narrativa, è anche appassionato di giochi e di cultura gastronomica.

.

Come una famiglia - cover

Titolo: Come una famiglia
Autore: Giampaolo Sini
Editore: Sellerio
Pagine: 432
Prezzo di copertina: € 15,00
Uscita: 14 giugno 2019
ISBN: 9788838938030

Giampaolo Simi ci riporta in Versilia e nel mondo de La ragazza sbagliata, e traccia un affresco ambizioso e avvincente, di raffinato realismo e lancinante tensione.

Un giovane calciatore promettente, l’euforia della vittoria, i complimenti dell’allenatore e di qualche spettatore importante. La famiglia Corbo si ritrova riunita in una serata che sembra quella dei tempi in cui tutto andava per il verso giusto. Il figlio Luca può avere una carriera da professionista, è stato notato da alcuni procuratori, ed è il momento di fare una scelta. Sono trascorsi alcuni anni dall’estate del caso Nora Beckford, quando Dario Corbo, ex giornalista, cinico malinconico, toscano al cento per cento, ha cercato di riscattare l’immagine di un’assassina che lui stesso aveva contribuito a creare.

Ora Dario lavora per lei, alla Fondazione che cura l’opera del padre artista, e in molti hanno da ridire. Basta una telefonata a cambiare tutto, ancora una volta. Dario viene chiamato all’albergo dove il figlio alloggia con la squadra, due poliziotti stanno frugando nella sua stanza, Luca è pallido e silenzioso. La notte precedente una ragazza è arrivata al pronto soccorso accompagnata da un’amica, ha denunciato di essere stata portata sulla spiaggia, stuprata e picchiata da un ragazzo conosciuto in discoteca. Quel ragazzo si chiama Luca, e gioca a calcio.

La storia di una famiglia costretta a guardarsi dentro per comprendere fino a che punto ci si può spingere per proteggere le persone che amiamo, e scossa dal sospetto che in un figlio si possa nascondere una creatura feroce.

Giampaolo Simi
Si è sempre interessato prevalentemente di narrativa di genere, dal fantastico all’horror, dal giallo al noir.
Pubblicista, collabora con riviste e quotidiani.

Leggi anche i nostri articoli sugli altri finalisti:
Prima che te lo dicano altri di Marino Magliani
Preludio a un bacio di Tony Laudadio
Il ladro gentiluomo di Alessia Gazzola
Dove il destino non muore di Elisabetta Cametti

Please follow and like us:
Tweet 187

Commenti Facebook

Rispondi