Amazon Business per le Librerie: un progetto avviato solo in Italia. Possibili vantaggi per gli autori self publishing

Bezos punta sulla distribuzione ai rivenditori di libri con il progetto Amazon Business per le Librerie: nuove possibilità per i librai e per gli autori autopubblicati. Vediamo perché.

Amazon Business per le Librerie è il nuovo servizio pensato esclusivamente per i rivenditori di libri, che potranno beneficiare di:
15 milioni di titoli
una selezione di circa 800 mila titoli immediatamente disponibili;
sconti fino al 35% sui libri di varia;
– sconti fino al 12% sui testi scolastici;
– resi gratuiti fino a 120 giorni;

– consegna gratuita per ordini superiori ai 25 Euro (sempre con Amazon Prime), entro il giorno successivo all’ordine, sabato incluso.

Ragioniamo, ovviamente, sui volumi cartacei.

Amazon Business per le Librerie

I librai possono quindi acquistare vantaggiosamente tutto il catalogo Amazon Libri (più di 15 milioni di titoli) per i prodotti venduti e spediti da Amazon, con oltre 800mila libri immediatamente disponibili. Un’offerta che comprende i libri editi da Amazon e anche quelli dei self-publisher.
Il libraio potrà quindi ordinare i libri degli autori self godendo dello sconto a lui riservato, l’autore percepirà i diritti di vendita spettanti. Gli autori saranno così agevolati anche nel caso in cui dovranno organizzare presentazioni nelle librerie.

Il progetto, avviato da poco, è in fase sperimentale e solo in Italia. Solo se gli esiti saranno positivi, Bezos penserà a espandere Amazon Business per le Librerie anche in altri Paesi.

Si dovrà vedere come i librai italiani accoglieranno l’iniziativa, dato che il colosso delle vendite online è da loro visto come un concorrente, giudicato spesso come sleale. Amazon Business, inoltre, applica la ferrea regola del mondo web, quindi tutto automatizzato, con rapporto uomo-uomo ridotto a zero, diversamente da quello che accade con la maggior parte gli altri canali distributivi.

Vedremo quindi come si svilupperà il progetto e se prenderà piede. Ovviamente qualcuno polemizzerà, qualcuno apprezzerà. Bezos lo fa per affari e non certo per beneficienza, come è ovvio che sia, perché il mercato della distribuzione è appetibile e offre uno sbocco economico potenzialmente ricco.

Per ulteriori info, clicca sul link alla pagina dedicata.

Leggi anche il nostro articolo Showrooming, cos’è e perché esiste.

Please follow and like us:

Commenti Facebook

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *