Recensione “Le figlie del capitano” di María Dueñas

María Dueñas, con Le figlie del capitano, fa breccia nel cuore del lettore. Narra una storia coinvolgente dove il coraggio, la forza e la sorellanza sono capaci di illuminare la speranza anche nei momenti più bui.

María Dueñas con il suo romanzo storico, regala un crescendo di emozioni. I personaggi sono potenti nel loro linguaggio e l’ambientazione rende facile al lettore sentirsi parte della comunità; parte solida e solidale.

Siamo a New York, nel 1936. La quattordicesima strada è il cuore della comunità spagnola. Gente che arriva in America in cerca di un futuro diverso, migliore.

È qui che approdano Remedios,  Victoria, Mona e Luz, rispettivamente la moglie e le tre figlie di Emilio Arenas, che negli Stati Uniti ha già iniziato a percorrere la sua strada di cambiamento.

Inizialmente, per le quattro donne tutto è sconvolgente e difficile a causa del cambiamento, della lontananza dalla loro terra, la difficile integrazione; per Emilio Arenas invece, a essere sconvolgente, è il comportamento delle tre figlie: arroganti, incapaci di adattarsi, senza volontà alcuna di provare a rimediarsi un futuro migliore.

Poco vale provare a coinvolgerle nella sua avventura: aprire El Capitàn, un piccolo e modesto ristorante che, invece poi, sarà la chiave di tutto.

Fino alla disgrazia: la morte del padre. È in quel momento che le quattro donne devono prendere una decisione, cercare il modo di tirare avanti, di incassare qualche soldo. Nonostante il dolore e la difficoltà e la poca considerazione che a quel tempo viene attribuita al sesso femminile in campo lavorativo, le tre sorelle, loro malgrado dovranno affrontare i debiti, costringendosi così a diventare adulte e responsabili.

È così che inizia la meravigliosa quanto difficile avventura delle sorelle Arenas, che in quell’America sapranno farsi rispettare, facendosi purtroppo anche dei nemici, in una terra dove tutto è comandato dalla sete di denaro e di carriera.

Eppure, col loro temperamento, sapranno circondarsi anche di amici fidati, come il buon Fidel, che si lascerà coinvolgere nel sogno di cambiamento delle sorelle, o come il conte di Covadonga, che senza saperlo stenderà una buona parte del futuro delle ragazze, nel bene e nel male.

E ancora Luciano Barona e il figlio Chano, che sconvolgeranno ognuno a proprio modo il loro percorso e Tony, che alle sorelle Arenas non saprà dire di no. Suor Lito, una religiosa davvero fuori dalle righe.

Potrei aggiungere molti personaggi in queste righe: buoni e cattivi che in questa storia si alternano a son di colpi di scena, fra sogni, balli e pianti e una morte improvvisa e brutale. Tutto quello che posso dire in più su di loro, è che ognuno è stato essenziale per ammirare la bellezza del coraggio delle tre sorelle.

Un cambiamento radicale che il lettore non può far a meno di riconoscere. Un cambio di rotta improvviso e sconvolgente, che è una ricerca spasmodica di amore e riscatto. Una narrazione perfettamente riuscita.

(la Books Hunter Jessica)

María Dueñas - Le figlie del capitano

Titolo: Le figlie del capitano
Autrice: María Dueñas
Editore: Mondadori
Genere: Romanzo
Cartaceo: € 22,00 / Ebook: € 11,99
Pagine: 588
Uscita: 9 luglio 2019

Per leggere la trama del libro e la biografia dell’autrice, cliccate QUI.

Please follow and like us:
Tweet 20

Commenti Facebook

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *